Concorso Farmacie, Scadenza graduatorie farmacie, cosa fare?

Molti degli aspiranti titolari di farmacia si stanno ponendo un quesito,


Ma se l'interpello nella mia Regione non arriva entro i 6 anni dal primo esperimento, la mia aspirazione ad una nuova sede di Farmacia andrà persa?

Il quesito nasce dal fatto che la legge n.19/2017 ha stabilito in sei anni la durata massima entro cui le Regioni potranno utilizzare le graduatorie del concorso straordinario farmacie, ma con una notevole differenziazione tra regioni.


É il caso della Lombardia giunta all'ottavo interpello nel marzo 2022 o del Lazio, Regioni molto attive nella ri pubblicazione degli interpelli, a differenza di altre Regioni meno virtuose ferme ancora al terzo interpello, o ancora di Regioni come la Toscana che hanno invece, già definito la scadenza della procedura concorsuale.


Bisogna subito evidenziare che il calcolo dei 6 anni deve tener presente due aspetti, il primo é la data di pubblicazione del primo interpello, il secondo sono le sospensioni temporali causate dal covid, e/o dovute dalla giustizia amministrativa.

Va da sé che il calcolo di durata non potrà che essere rimesso alle stesse Regioni che dovranno sobbarcarsi l'onere di dare una scadenza alla propria graduatoria.


Ma cosa accade alle sedi disponibili di Farmacie non ancora assegnate?

La risposta "normativa" é semplice, andranno al prossimo concorso ordinario ove non riassorbite nelle piante organiche nel frattempo modificate.


Potranno sparire delle Sedi di Farmacia oggi esistenti in quanto previste ma non ancora assegnate?

Ad avviso di chi scrive si. Sul problema delle piante organiche e la loro revisione ci siamo già occupati in altro articolo. articolo.



É il caso di quelle sedi di farmacie in zone poco abitate che oggi a distanza di 10 dal concorso "Monti" non hanno più i requisiti demografici necessari, ad esempio, perché si tratta di comuni con meno di 4950 abitanti per i quali quindi decadrebbe la seconda sede!


Ed é il anche di quei Comuni ove sia stata proprio l'amministrazione locale a rinunciare ad una sede precedentemente richiesta per modifica delle condizioni pre esistenti (demografiche o di viabilità).


Rimane però un quesito,


Ma tutto ciò é giusto?

Come comportarsi dinanzi alla possibile scadenza della graduatoria del concorso farmacie? Non é agevole rispondere, facciamo alcune considerazioni sul tema sopratutto per quei candidati che sono in procinto di essere chiamati.
Concorso Farmacie, scadenza graduatorie

Cosa dire di quelle candidati farmacisti che hanno atteso 10 anni per lo scorrimento della graduatoria ed ora assisterebbero alla scadenza della graduatoria?

Chiaramente la risposta dipende dalle sensibilità, ma di impulso propenderei per una risposta negativa, nel senso che non appare giusto.


Esistono peró modi per sollecitate l'amministrazione regionale a dare una risposta almeno in termini di certezza, soprattutto ove si pensi alla forte disparità tra coloro che hanno partecipato in Regioni che hanno espletato 8 interpelli e coloro che hanno partecipato in Regioni che hanno avviato solo 2 o 3 interpelli, con buona frustrazione degli aventi diritto.


Home

Prima di chiudere rispondiamo già a chi pensa di avere una risposta, il Tar Lazio nel 2022 ha sottolineato che in tema di concorsi pubblici il legislatore può modificare la durata delle graduatorie concorsuali, ma qui il problema attiene alla mancata previsione della scadenza della graduatoria sin dal momento della indizione del concorso straordinario, ed alla disparità di trattamento dei candidati, aspiranti Titolari farmacisti tra le Regioni coinvolte.



Si tratta di un' Italia suddivisa per velocità, ove la residenza anagrafica o la partecipazione al concorso in una determinata Regione modifica le opportunità di vita.


Per questo ritengo personalmente che vi possano essere dei rimedi o delle cautele da intraprendere, almeno teoriche, avverso la scadenza delle graduatorie, volte alla tutela delle ambizioni ed aspirazioni dei Candidati Farmacisti al concorso farmacie in corso.



#farmacie #concorso #scadenza #graduatorie


Avv Aldo