Aste: L'acquisto dell'immobile all'asta



L'acquisto di un immobile oggi è una prassi molto diffusa, meno pratico invece è capire come procedere all'acquisto di un bene sia esso mobile o immobile con la procedura telematica dettata dal Governo tramite la piattaforma nazionale del Portale Telematico.


Per prima cosa è necessario individuare l'immobile che interessa, o il bene mobile che si intende acquistare. E' possibile consultare gli avvisi oggi disponibili sui siti nazionali governativi o privati, ne esistono diversi da astegiudiziarie.it ad idealista.it a kijiji.it casa.it o immobiliare.it, o altri, (ci scusino se non citati) ogni sito rimanderà all'asta di riferimento ove è necessario verificare una serie di dati e precisamente: tipo di asta, telematica o tradizionale, data di vendita, data di presentazione dell'offerta, modalità di pagamento, soglia minima di offerta.




Questi dati servono a confezionare la domanda, ma non sono sufficienti.

Sarà necessario infatti individuare ancora il professionista incaricato, sia esso un Notaio, un Avvocato o un Commercialista, nonché l'autorità di riferimento, Tribunale, il luogo ed il numero di registro.


Asta Immobiliare - la guida LegaleOggi

Quest'ultimo - il numero di registro - è infatti utile per rintracciare la pratica presso il Tribunale ove è avviata la procedura, ma attenzione per accedere all'intero fascicolo consigliamo l'ausilio di un legale che segua la pratica.


Non è ancora tutto. E' necessario quindi una volta individuati tutti i dati su riportati, consultare la documentazione dell'asta e precisamente l'avviso di vendita redatto dal professionista con tutte le indicazioni per procedere alla domanda di partecipazione ed alla somma minima necessaria per procedere (di solito il 10% della somma offerta), e la somma base chiamata offerta minima, solitamente individuata nel 75% della somma base d'asta.


Non dimenticate però che l'atto piu' utile per avere una visione di cio' che si sta cercando di acquistare sarà la Consulenza del Tecnico depositata in Tribunale, e pubblicata unitamente all'avviso di asta sui siti internet descritti, o reperibile a richiesta presso il Delegato alla vendita.


Nella Consulenza Tecnica e nella relazione notarile ad essa annessa, sarà possibile rintracciare la "storia" dell'immobile, la consistenza urbanistica, i rapporti con i creditori ipotecari ed ogni altra informazione degna di nota. La consulenza tecnica sarà quindi la carta di identità dell'immobile da acquistare.


Tornado all'offerta invece, la somma pari al 75% del prezzo base sarà infatti sufficiente - ove siate fortunati - solo ove non vi siano offerte poste alla base d'asta, e non ci sia quindi la gara sulle offerte, ove prevista.


Sarà quindi poi necessario procedere alla presentazione dell'offerta, nelle modalità stabilite, che saranno tradizionali cartacee o, come piu' spesso ora accade, telematiche, tramite PEC.


Una volta partecipata alla gara, buona fortuna e vinca il migliore!


Se hai domande su come orientarti nelle procedure esecutive mobiliari o immobiliari, sia telematiche che tradizionali contattaci e potremo guidarti passo per passo.



L'acquisto dell'immobile all'asta conviene ma attenzione ai passaggi necessari per l'offerta telematica. Leggi la guida.



LegaleOggi